Compagnia assicurativa e Liquidatore

Compagnia assicurativa e Liquidatore

La Compagnia di assicurazioni non appena ricevuta la richiesta danni, assegna un numero al sinistro che sarà riportato su tutte le comunicazione e che è bene riportare nelle comunicazioni verso la compagnia; inoltre incarica un suo collaboratore specializzato di gestire la pratica: il liquidatore.

Si riceveranno comunicazioni da entrambe le compagnie alle quali si è inviata la richiesta danni; una risponderà che “in conformità al disposto degli articoli 149 e 150 del decreto Legislativo n. 209/2005 (Codice delle Assicurazioni Private) e del D.P.R. 254/2006 (Disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti dalla circolazione stradale)” i danni lamentati in riferimento al sinistro dovranno essere gestiti dalla Propria Compagnia.

Ciò significa che è vero che in fase stragiudiziale non provvederanno a risarcire il sinistro ma che comunque questo è stato aperto e registrato.

La comunicazione riguarderà la presa in carico del sinistro, il numero dello stesso, riferimenti del centro di liquidazione danni ed il nominativo del liquidatore.

Da questo momento è il liquidatore che scriverà e prenderà accordi con noi.

I liquidatori sono persone preparate, che conoscono alla perfezione le regole del risarcimento del danno e che cercheranno, con quelle, di rendere il meno oneroso possibile il risarcimento per la compagnia per la quale lavorano.

Il nostro compito è, al contrario, ottenere il giusto risarcimento per il danno subito.

Per farlo ci si può servire dell’assistenza di professionisti preparati, quale uno studio di infortunistica o un avvocato possibilmente specializzato in responsabilità civile.

E’ il liquidatore che incarica il “perito estimatore” di visionare il mezzo danneggiato.

Lo studio peritale prenderà contatto e si accorderà per vedere il mezzo.

E’ una operazione che può essere svolta a casa del danneggiato, sul luogo di lavoro se è concesso oppure, ed è la scelta consigliabile, presso la carrozzeria che riparerà in seguito l’auto.

Se si conosce un carrozziere di fiducia meglio prendere accordi con lui affinché il perito possa visionare l’auto in officina: avere un esperto al proprio fianco è consigliabile affinché tutti i danni, soprattutto quelli meno visibili o nascosti, vengano inseriti nella perizia che verrà poi inviata al liquidatore.

Inoltre, vi è in alcuni casi la possibilità della cosiddetta “riparazione in economia” per la quale il confronto tra il carrozziere riparatore ed il perito è fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per il proprio funzionamento e per migliorare l'esperienza d'uso. Se continui a navigare, accetti l'uso di questi cookies. Per informazioni sull'uso dei cookies o per disattivarli, clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi